top of page

Il fango termale è un prodotto davvero unico e straordinario, presente solo in una piccola parte del mondo in cui l'attività termica trova le condizioni favorevoli nell’ambiente circostante. È ottenuto dalla sapiente miscela delle argille sottili con la nostra acqua termominerale solfureo-solfato-alcalino-terrosa-iodica arsenicale.

Terra Mud on back.jpg
Terra Mud on shoulders.jpg
Terra girl with product 2.jpg
Terra mud on legs.jpg

IL CICLO DEL FANGO DELLE TERME CARONTE

 

Nelle nostre terme abbiamo voluto mantenere l’antica metodica di lavorazione/ trasformazione dell’argilla in fango maturo termale, privilegiando la tradizione nella lavorazione con tempi più lunghi, permettendo risultati superiori per consistenza e plasticità. 

 

IN ORIGINE È ARGILLA

L’argilla è l’ingrediente minerale dal quale, per successivi passaggi, si giunge al fango termale. Viene estratta da una primaria cava accuratamente scelta per le sue caratteristiche plastiche e la capacità di essere imbibita. La si lascia ventilare e asciugare il tempo necessario, dopodichè si procede alla frantumazione delle zolle e alla setacciatura per ridurla in polvere. A questo punto è pronta per essere adagiata nelle proprie vasche di maturazione dove viene a contatto con l’acqua.

 

COME IMPIEGHIAMO IL TEMPO - IL TEMPO PORTA A COMPIMENTO LA MATURAZIONE

È in queste vasche situate in ambiente areato ed esposte alla luce solare che si compie la ‘magia’, che avviene la trasformazione. L’argilla viene imbibita dell’ acqua termale che costantemente e lentamente viene fatta scorrere in un flusso continuo, giorno e notte, così come sgorga dalla sorgente a temperatura di circa 39 °C, per un periodo certificato e controllato che va da un minimo di sei mesi a un anno. L’acqua termale rilascia nel suo scorrere lento i componenti dei principi chimici in essa contenuti e grazie alla composizione e alla temperatura rende più facile lo sviluppo della microflora che è l’artefice del processo di arricchimento e di maturazione dell’argilla.

 

DA SEMPLICE ARGILLA AL RANGO DI FANGO TERMALE CARONTE

Il processo di maturazione è legato alla crescita di colonie di microbi termofili, non patogeni, cianobatteri e microalghe, che in superficie formano un aggregato colloso: Bioglee (un insieme di Cianoficee e da Diatomee). 

Questo particolare procedimento permette di ottenere un fango termale arricchito del cianobatterio ETS-05 che produce sostanze e glicolipidiche dotate di un’elevata attività antinfiammatoria, caratterizzate dall’assenza di effetti collaterali.

LA QUALITÀ DEL NOSTRO FANGO TERMALE

La tradizione è alla base di un processo validato dalle moderne metodiche di controllo che attestano il percorso antico, sempre efficace e costante nei risultati. È il nostro Direttore Sanitario che sovrintende al ciclo di lavorazione e appone data e firma nella apposita targa posta su ogni vasca alla fine del riempimento, verificando l’utilizzo della vasca con il periodo di più lunga maturazione.


Il campo di applicazione della fangoterapia è rappresentato dalle artropatie croniche nelle loro molteplici forme cliniche, noto è anche l’utilizzo degli impacchi di fango sulfureo in dermatologia. Le azioni principali che le acque termali sulfuree hanno sulla pelle sono: azione cheratoplastica, cheratolitica, antiseborroico, antimicrobica, antiflogistica, antipruriginosa, sebo riduttrice. L’azione topica diretta nelle applicazioni epidermiche si può esplicare in azioni: detergenti e toniche, curative preventive, protettive. È indicato per la cura di reumatismi, infiammazioni, postumi di fratture, disturbi ginecologici (infiammazioni delle tube) e ad uso estetico (adiposità localizzate, cellulite, azione rimineralizzante e depurativa cutanea).

 

Agisce giovevolmente sui muscoli e sulle articolazioni e insieme al bagno termale porta notevoli benefici all’apparato muscolare, osteoarticolare, ai problemi di postura, ha un’azione antinfiammatoria, porta un aumento delle difese antiossidanti, attiva il metabolismo cellulare, protegge la cartilagine articolare e non provoca fenomeni gastro lesivi. 

 

L’azione della pressione idrostatica delle acque termali poi facilita il ritorno venoso, il drenaggio linfatico riduce la stasi dei liquidi interstiziali. La ripetizione di questo trattamento per almeno dodici giorni comporta anche un’efficace azione sul dolore cronico.

 

Il fango termale è miorilassante ossia facilita la distensione dei muscoli spesso contratti a causa di tensioni, oppure da attività fisica troppo intensa, svolge anche un'efficace azione “anti stress“ stimolando il rilascio di beta endorfine.

Terme Caronte Logo
1716
bottom of page